dicembre, 2017

22dic20:3023:30Pecorari - Obiettivo T

more

Dettagli

Venerdì 22 dicembre, alle ore 20.30, presso il Mulino Pacifico di via Appio Claudio, torna Obiettivo T, la storica rassegna teatrale promossa dalla Solot Compagnia Stabile di Benevento, che giunge quest’anno alla sua ventiseiesima edizione. Per la stagione 2017/18, la Solot, che quest’anno festeggia i trent’anni di attività, riproporrà alcuni degli spettacoli che hanno segnato le tappe salienti della storia della Compagnia.

PECORARI (nuovo allestimento)
Uno spettacolo prodotto da “Solot Compagnia Stabile di Benevento”
di Alberto Patelli e Pietro De Silva
interpretato e diretto da Michelangelo Fetto e Antonio Intorcia
Musiche originali di Vanni Miele
Realizzazione scenografica di Daniela Donatiello
Direttore di scena: Paola Fetto
Organizzazione e segreteria: Riccardo Intorcia e Assunta Maria Berruti
Ufficio Stampa: Celeste Mervoglino
Documentazione fotografica: Vincenzo Fucci

Così le note di regia: “Ricordate Virgilio? Le Bucoliche? Melibeo e Titiro? Niente a che vedé! Avrebbe detto, alla maniera ciociara, Firmino uno dei protagonisti dello spettacolo, uno dei due pastori del titolo. Uno spettacolo estremamente divertente ma non solo. Ambientato sui monti che non sempre e non per forza devono evocare per la vicinanza al cielo purezza di sentimenti, angioletti e cherubini. Il testo parla della solitudine attraverso i continui litigi di due pastori – Carmelo e Firmino – alle prese con pecore, formaggi, aggressioni di lupi e, soprattutto, con se stessi .L’insoddisfazione perpetua, il mal di vivere, l’impossibilità della comunicazione sono i temi svolti dai protagonisti attraverso vicende tragicomiche e grottesche.Si può essere stranieri anche nella propria terra, si può essere lontani anche se si è vicini geograficamente parlando; la difficoltà di sentirsi parte della società civile, di non correre nella stessa direzione del mondo e la conseguente chiusura in sé stessi pena l’esclusione, costituiscono una problematica assai attuale e lungi purtroppo dall’essere risolta. E’ cosa risaputa che i problemi sociali non deve risolverli il teatro anche se primaria resta – e deve rimanere – la sua funzione di scandaglio dell’animo umano e dei suoi risvolti più scomodi e oscuri. La solitudine, l’insostenibile pesantezza dell’essere a cui si è costretti dalla necessità della sopravvivenza materiale che condiziona ogni aspirazione immateriale, rende l’essere umano un qualcosa che si avvicina nei fatti più al bestione tutto stupore e ferocia del filosofo che ad altro.Una pièce, dicevamo, estremamente divertente, firmata da Pietro De Silva e Alberto Patelli noti autori – attori romani. In scena Michelangelo Fetto e Tonino Intorcia che per la preparazione dello spettacolo andranno a vivere in un capanno a Bocca della Selva, ridente località dell’entroterra beneventano, pascendosi esclusivamente, per i discorsi soliti di affezionamento al personaggio, di latte di capra e fiori di montagna.”

A SEGUIRE: “…e il bicchiere di vino lo offriamo noi!”

Biglietteria per lo spettacolo a partire dalle ore 18.00 al Mulino Pacifico
Biglietti: Intero €. 12 Ridotto €.9
Per informazioni e prenotazioni: 0824 47037 info@solot.it www.solot.it

EVENTO QUI

Quando

(Venerdi) 20:30 - 23:30

Location

Mulino Pacifico

via Appio Claudio