Work in progress

Con il progetto CUM GRANO SALIS si dà inizio ad una nuova fase per la struttura: il Mulino Pacifico viene affidato ufficialmente all’ATS Motus-Solot per essere “rivalorizzato” attraverso un programma di attività artistico-culturali rivolte prevalentemente a giovani under 35.

Mulino Pacifico come locus amoenus, come caldo abbraccio delle folte platee presenti agli eventi, e ancora come luogo di promozione per gli artisti del territorio e per quelli provenienti da ogni parte d’italia, come luogo di socializzazione, luogo di vita.

La valorizzazione culturale va di pari passo con il rinnovo degli spazi del Mulino che diventa, non solo cornice degli eventi ospitati, ma che viene vissuto come struttura organica, maggiormente accogliente e fruibile, interdipendente con la vita al suo interno.

Rivalorizzazione, da intendersi come rivalutazione e rinnovamento dell’ambiente, delle possibilità che offre. Un intervento di rimodernizzazione che non vada a ledere, però, il legame con la storia del posto… Difatti CUM GRANO SALIS prende le mosse dalla natura del luogo che, originariamente, garantiva nutrimento alla città e che adesso si propone di offrire nutrimento all’anima.

Nel mese di marzo sono cominciati i lavori alla struttura, nell’ambito del progetto di risistemazione della stessa. Le immagini ritraggono alcuni interventi alla parte esterna dello stabile, cui seguiranno le operazioni interne.