2007

IL LUPO VEGETARIANO E CAPPUCCETTO ROSSO

OBIETTIVO T

Teatro Comunale di Benevento

21/02/2007

Gli Alcuni presentano

con

Laura Fintina

tecnica utilizzata teatro d’attore e grandi pupazzi in gommapiuma

musiche originale del gruppo ‘Alcuni’

costumi e pupazzi Laura Fintina

animatori Marco Fintina, Enrico Stefani, Jacopo Vincenzi

testi e regia Sergio Manfio

La fiaba di Cappuccetto Rosso diventa una straordinaria storia musicale per bambini con un finale a sorpresa.Idea, la protagonista dello spettacolo, inizia a raccontare la fiaba di Cappuccetto rosso ma quando il lupo deve fare il suo ingresso…colpo di scena! Il lupo è diventato vegetariano e non ha alcuna intenzione di continuare la fiaba come da tradizione.Che fare?Calzino e Blu si mettono alla ricerca di un altro lupo che possa sostituire quello originale. Niente! Nessun altro lupo del mondo delle favole è disponibile, allora bisognerà cambiare il finale della fiaba.Idea si mette all’opera ma deve fare i conti con la perfida Maga Cornacchia che, a sua volta, ha in mente un curioso finale per Cappuccetto Rosso e la sua nonna.Con l’aiuto dei giovani spettatori e del lupo vegetariano, Idea riuscirà a sventare i piani della maga e a far sì che, come da tradizione, tutti vivano felici e contenti.3-8 anni.


GIUFÀ E IL MARE

OBIETTIVO T

Teatro Comunale di Benevento

05/03/2007 ore 10.30

il Centro RAT

presenta

con

Maurizio Stammati Attore/Musicista

Salvatore Vercellino Musicista

Musiche

Ambrogio Sparagna

Scenografia/Ombre Burattini e Pupazzi

Dora Ricca

regia

Antonello Antonante

Un racconto nel racconto. Il cantastorie gioca con il percorso narrativo come con gli oggetti e gli elementi scenografici attraverso un viaggio nel mediterraneo, dove con dialetti e lingue diverse, colori e suoni, attori e personaggi, racconti e aneddoti, miti di un tempo e cose reali, identità e tradizioni, incontra e conosce tante persone sempre diverse tra loro, ma alla fine scoprendo di avere incontrato solo Giufà. Giuha si chiama Djeha in Algeria e in Marocco, Goha in Egitto, Nasreddine Hodja in Turchia, Giufà in Sicilia e Calabria, dove tuttavia è più noto come Iugale, Giaffah in Sardegna, Gihane a Malta…. e ancora Giucca in Toscana, Giucà in Albania, Turlulè in Trentino, etc… Giufà è un tipico esempio di “transumanza narrativa”: spesso temi eguali o quasi si ritrovano, spesso identici nei concetti e a volte nei nomi in paesi assai distanti, sempre appartenenti a un’area culturale che affonda le sue radici in una comune matrice: il Mediterraneo.

età consigliata: 8-13 anni